ASSALTO

by CARNERO

/
  • Record/Vinyl + Digital Album

    Limited edition 12" one side black vinyl w/ red screenprint on B side.

    Includes unlimited streaming of ASSALTO via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 8 days

      €12 EUR

     

1.
01:39
2.
3.
4.
02:31
5.
01:30
6.
02:43
7.
8.
01:00
9.
02:08
10.
11.
00:44

about

[ITA]
Carnero è un gruppo hardcore punk da Forlì.

Nati come side project nel 2013 e attivi da metà 2015, l'orchestra del caprone suona punk, sporcato con influenze new school, crust/dbeat e math, con occasionali incursioni in campo metal, con testi che gettano le basi nel punk hardcore italiano degli anni '80, velenosi, senza mezzi termini. Il nuovo album Assalto è il risultato di un anno di stabilità dopo diversi cambi di formazione: nessuna pretesa, 11 canzoni dirette, senza fronzoli, onestamente incazzate. I Carnero sono Damiano, Enrico, Gianmaria e Marco.
Assalto è un disco punk e dura il tempo giusto per un album tale: troppo corto per annoiare ma lungo abbastanza per non lasciare niente a metà. Tutto deve essere bruciato nei pochi minuti concessi. Tutto va sputato fuori velocemente, senza riguardi, senza girare intorno alle cose. Troppa merda là fuori per addolcire la realtà con soavi melodie. 

Ritmi incalzanti e gole crepate, parole che cercano di arrivare proprio in quel posto, dentro, per piantare coltelli e far sanguinare le belle emozioni che possiamo provare, ricordandoci che per quanto ci possano essere momenti felici, le bassezze umane sono quanto di più tremendo possa esser stato concepito dalla natura. I Carnero sono vecchie e nuove glorie della scena punk/hc forlivese, fulgida fucina romagnola che da sempre è punto di riferimento del suddetto ambito musicale, che questa volta non vuole e non deve addolcire la pillola, ma la carica di una dose letale di cianuro e la spinge giù in gola, aspettando di vederne gli effetti sulle ignare vittime. Si può solo immaginare cosa siano in grado di scatenare dal vivo... l'inferno in terra!

[ENG]
Carnero is a four piece hardcore punk band from Forlì, Italy.
Born as a side project in 2013, but active since mid-2015 Carnero mixes the old fashioned lyrical approach of italian punk bands such as Wretched and Sottopressione with new school hardcore, crust and dbeat while adding the spazzy and dissonant edge reminiscent of bands like Converge and Botch.
Assalto is the outcome of one year of stability following a 3/4 line up change between 2013 and 2015: the songwriting is more focused, stripped out and essential, punkier and more pissed off than ever.
CARNERO is Damiano, Enrico, Gianmaria and Marco.
Assalto is a punk album. Short enough not to be boring, long enough not to leave anything unsaid. It bursts quickly in its short time. All concepts are spat out carelessly and urgently, withouth rhethoric. There's too much shit out there to smooth things out with sweet melodies.
Frantic drumming, aching throats, words sharp and straight to the point like knives, to remind us that for as many blissful moments we may experience in our lives human wickedness and iniquity is always the dish of the day.
Carnero are both new and old-timers of the scene of Forlì, a landmark for punk hardcore and screamo in Italy of the last two decades.
There is no sugaring the pill this time. Witness a live show and see for yourself.

credits

released March 3, 2017

Enrico: voce
Damiano: batteria
Gianmaria: chitarra
Marco: basso
Nàresh Ran: voce in Spreco pt.2, Ignoranza, Rifletti, Veleno e Potere Produttivo.
Silvio Sassi: cori su Ignoranza e Potere Produttivo.
Simona Galassi: cori su Ignoranza.
Maicol Caggiano: registrazione e mixing @ Soundscape Studio, Forli`.
Carlo Izzo: mastering @ Big Pine Creek Studio, Parma.
Artwork di Marco Burbassi.
Layout di Alessandro Cellarosi.
Testi scritti da Carnero.
Musiche scritte da Carnero eccetto Rifletti scritta da Carnero e Silvio Sassi.

CONTATTI

www.facebook.com/CARNEROHC


Ufficio Stampa
Nunzia Tamburrano
Dischi Bervisti
press@dischibervisti.com
dischibervisti.com


Retro Vox Records
www.retrovoxrecords.com

tags

license

all rights reserved

about

Dischi Bervisti Italy

Dischi Bervisti is a very small independent label.

contact / help

Contact Dischi Bervisti

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Città Nere
quante volte mi sono sentito male e stranito in mezzo alle vostre assurde folli città

caos denso, vuoto nero
mera unità statistica, capitale umano i miei occhi spenti, il disagio dentro che io sia vivo o morto
non cambia nulla
non modifica il disastro

e in mezzo a tutto questo, non sento più nulla
la terra marcisce e muore, sotto queste città nere mentre voi tutti, nel totale silenzio
continuate le vostre
schifose vite
ignari di tutto
consci di tutto
Track Name: Dissanguare La Preda
braccato fino all'ultimo, messo all'angolo e stremato di paura
eccomi, consegnato alla tua violenza
appeso per un gancio, amaro metallo attraverso il tallone
spilla il sangue, lentamente

polsi recisi... freddo, sempre più freddo
corpo inerme... non ho più forze
mente annebbiata... è tutto nero

mentre inizi a tagliarmi mi parli dolcemente
in fondo, credi di amarmi pregustando il tuo pasto
Track Name: Nodi Al Pettine
puoi tirare, ma i nodi
non si scioglieranno mai
mai più

mi fai pena, tu non hai capacità
per comprendere la triste e cruda verità

ti aiuto io, infame
Track Name: Spreco pt.1
tempo sprecato passato a produrre inutilità
togliendo attimi e respiro a ciò che veramente amo
sotterrando passioni ed emozioni
inibendo i miei piaceri

non posso credere che tutto ciò sia vero
quale cazzo di giustificazione osate darmi?
zitti, basta
piuttosto il silenzio
nemmeno il privilegio della parola vi concedo
a morte
Track Name: Spreco pt.2
qualcosa mi sfugge...
non abbiamo tempo né conoscenze e stimoli
per apprendere il minimo indispensabile
al nostro autonomo sostentamento
per questo giustifichiamo vite sprecate
con un cappio al collo
a guadagnare soldi e sopprimere queste mancanze soldi per cibo morto servito in una bara
non posso credere che tutto ciò sia vero
Track Name: Ignoranza
cervelli morti
pensieri vuoti
vuoti cervelli
pensieri morti

aridità mentale culturale mantenuta costante
anestetizzazioni e artifici coercitivi
gratificazioni sull'altrui miseria

ignoranti, popolo di idioti burattini
manovrati, da pochi furbi delinquenti
ciechi, sordi e muti
privi di personalità

vuoti, vuoti, vuoti, vuoti, vuoti
mostri divoratori
vuoti, vuoti, vuoti, vuoti, vuoti
senza intelletto

ignoranti, popolo di idioti burattini
nelle mani, da pochi furbi delinquenti

ciechi, sordi e muti
privi di personalità
privi di senso critico
c'è solo una cosa che potete fare, solo una cosa che possiamo fare vergogna, per aver permesso tutto questo
vergogna, per non averlo impedito

cervelli vuoti
cervelli morti
Track Name: Il Filo Del Coltello
mi dispiace ma non sono la brava persona
che voi tutti credevate

troppe lacrime e troppo sangue ho versato

non c'è più niente, che mi possa convincere
la speranza è sepolta, l'illusione è morta
mi state asfissiando...
...per fortuna, esiste sempre un'ultima salvezza:

ringraziate il coltello
per essere così affilato
e quando vi reciderò, ed estirperò
dalla mia vita, non proverete dolore
non così tanto
Track Name: Rifletti
l'abitudine al prodotto industriale
ha tolto la gioia dell'imperfezione
ridefinire la bellezza
riformare la perfezione
su parametri disumani
ci ha resi pazzi
scorporati da emozioni
freddi automi di azioni inconsistenti...
...ma questo è un confronto che non porterà a nulla
rifletti, non devo convincerti
mangia la merda, è buona
Track Name: Veleno
ho dovuto ingoiare veleno a forza
il cinismo si è mescolato al sangue
e non ho potuto evitarlo

sia ben chiaro: questo non è
ciò che volevo, per la mia vita

carne da macello, nella guerra dei poveri
facile bersaglio per mostri disumani
dissennato di ogni buon proposito
costantemente mordere, per non affondare
che vita è mai questa?

sia ben chiaro: non sarei mai voluto diventare così

ma ho visto amici, farsi consumare
da questo mondo, deviato

perdere ogni umanità, ritrovarmeli di fronte
con denti stretti e occhi maligni
pronti a colpire
pronti a colpirmi

ho dovuto ingoiare veleno a forza
ma mai in vita mi son riconosciuto estraneo a me stesso
e la tristezza mi ferisce costantemente
costantemente mi ferisce la tristezza
Track Name: Potere Produttivo
follia senza senso, a dilagare ovunque
è tutto ricondotto al denaro

mai artificio umano fu più tremendo
e sortì conseguenze così terribili

l'invenzione definita per rappresentare
e dirigere i rapporti sociali

potere produttivo, valore unitario
guadagno, ricavato, investimento

inchiodato a questo scenario allucinante
fino alla morte a soppesa azioni col denaro
non posso accettare che il valore di una vita
sia accostato a un numero
il paradosso di dovermi confrontare
con queste dinamiche... mi uccide dentro

potere produttivo, valore unitario
guadagno, ricavato, investimento

folli, folli ,folli, folli

siate tutti maledetti

folli, folli ,folli, folli

porci, porci maledetti
Track Name: + Punk
fatti domande, usa la testa e trova risposte
leggi un libro
sviluppa idee
sii curioso di ciò che non conosci
stimolati, stimola
impara a rispettare
ama e odia
ma non dimenticare
nel dubbio, spacca tutto